Fare l’informatore: la giornata tipo

Fare l’informatore: la giornata tipo
Se avete un amico o un conoscente che ha intrapreso questa strada, vi avrà probabilmente messo in guardia dicendovi che l’informatore scientifico commerciale non è un lavoro per tutti, che è troppo frenetico, a volte sfiancante e che è necessaria tantissima forza di volontà per andare avanti.
 
Il vostro amico non ha tutti i torti ma si è dimenticato di aggiungere quanto possa risultare gratificante e in grado di regalare grandi soddisfazioni una volta che si è acquisito il giusto ritmo. Questa professione è un continuo susseguirsi di sfide, se vi sentite pronti per coglierle al volo allora non avrete nessun problema.
 
La vita di un informatore scientifico-commerciale è infatti in continuo movimento e in un solo giorno può capitare di arrivare a percorrere fino a 250 km in auto, ma questo varia anche in relazione alle zone assegnate e al numero di medici da gestire.
 
La giornata lavorativa inizia solitamente intorno alle 8:00 con il primo appuntamento, se tutto va bene prima di pranzo si riesce a far visita a 4 medici di base più un sopralluogo in ospedale per parlare con gli specialisti.
 
Il tempo dedicato alla pausa pranzo è abbastanza variabile, l’importante sarebbe riuscire a tenere almeno altri 3 colloqui con i medici di base durante il pomeriggio e trovare il tempo per passare da una o più farmacie.
 
Anche l’orario a cui si stacca non è così rigido e può variare in base alle esigenze dei clienti. Di solito la giornata lavorativa si conclude intorno alle 17:30-18:00.
 
Nonostante i ritmi molto sostenuti e lo stress psico-fisico da tenere costantemente a bada, questa professione è particolarmente adatta per chiunque detesti la vita d’ufficio e abbia voglia di conoscere persone e luoghi sempre diversi ogni giorno.
 
Siete convinti? Ok, allora prendete il telefono, chiamate il vostro amico (quello scettico di cui sopra), chiedetegli come sta, poi chiedetegli come va, poi una cosa che non c’entra niente e quando meno se lo aspetta comunicategli che siete ufficialmente pronti per partire, vedrete che il vostro entusiasmo lo costringerà ad ammettere che sì…siete proprio perfetti per questo lavoro.
Condividi