Il tempo è l’unico vero capitale che un essere umano ha, e l’unico che non può permettersi di perdere, Thomas Edison

Il tempo è l’unico vero capitale che un essere umano ha, e l’unico che non può permettersi di perdere, Thomas Edison

Thomas Alva Edison, lo scienziato americano inventore della lampada ad incandescenza, proprietario di 1093 brevetti, considerato uno dei massimi geni della storia mondiale, è anche l’autore di questa frase di straordinaria bellezza ed efficacia, testimonianza inconfutabile della profondità e della saggezza dell’uomo in questione.

 

Un uomo intelligente ed arguto capace di trarre ispirazione da qualunque tipo di esperienza, in campo professionale (ha spesso portato a termine progetti iniziati da altri, oltre ad aver avuto varie esperienze lavorative al di fuori dell’ambito scientifico) come nella vita quotidiana. L’esatto opposto dello stereotipo dello scienziato pazzo e solitario, etichetta affibbiata (a volte giustamente) a molti dei suoi colleghi. Non stiamo parlando di uno qualsiasi, capite? Stiamo parlando dell’uomo che ha “illuminato il mondo”, che ci ha preso tutti quanti per mano accompagnandoci verso la modernità (nonostante la diatriba della War of Currents porti a dare ragione a Tesla e non a Edison).

 

Genialità? Talento? Non solo. Adesso vi spieghiamo cos’altro c’è sotto servendoci delle parole di un’altra grande personalità scientifica mondiale e contemporaneo di Edison, il serbo Nikola Tesla: “se Edison deve cercare un ago in un pagliaio procede con la diligenza dell’ape nell’esaminare paglia per paglia, fino a quando trova l’oggetto della sua ricerca. Ero testimone dispiaciuto di tale comportamento, sapendo che un po’ di teoria e di calcoli avrebbero evitato il novanta per cento del suo lavoro”.

 

Che cosa avete capito voi? Noi abbiamo capito che per raggiungere grandi risultati bisogna tentare, sperimentare, a volte sbagliare ma sempre ricominciare finché non stringeremo tra le mani quello che abbiamo agognato per mesi, anni o addirittura decenni. Anche se il metodo utilizzato non è quello più immediato o magari non ci rendiamo conto che con “un po’ di teoria e di calcoli avremmo evitato il 90 per cento del lavoro” non bisogna farci troppo caso perché il tempo è dalla nostra parte e prima o poi ci premierà per tutta la fiducia che abbiamo riposto in lui. Garantisce Edison: “Il genio è per l’1% ispirazione e per il 99% sudore”.

Condividi